Vai al contenuto

Incentivi auto elettrica 2022

Indice: Incentivi auto elettrica 2022

Contattaci Subito!

Soluzioni per i tuoi veicoli

Info e Servizi utili

Revisione moto

Revisione moto Burocrazia semplificata Ottieni la tua revisione Costi competitivi Revisione Moto: scopri tutto quello che c’è da sapere [toc] Per poter circolare regolarmente con

Leggi Tutto »

Officine Autorizzate in Italia

scopri quali sono gli incentivi auto elettriche

L’inquinamento, già da molti anni, è una delle principali cause di problematiche gravi che attanagliano il nostro pianeta. Dopo anni di studio, soprattutto negli ultimi tempi, sono state ideate delle contromisure, il cui scopo è proprio quello di cercare di salvare il salvabile.

Una delle contromisure principali, focus sostanziale di questo articolo, è una soluzione “a quattro ruote”: l’auto elettrica.

Grazie alle auto elettriche non solo si limitano gli scarichi inquinanti nell’aria, ma si riduce allo stesso modo anche la trivellazione dei fondali marini, attuata al fine di estrarre petrolio (sostanza altamente dannosa per la fauna e la flora marina), nonché fondamentale per l’alimentazione dei veicoli a carburante.

Negli ultimi anni, sia per i motivi elencati sopra che per una serie di vantaggi che offrono (design, comodità e così via) le auto elettriche hanno riscosso parecchio successo, attirando migliaia di occhi curiosi in tutto il mondo. Ad oggi, è perciò possibile richiedere un bonus, erogato dal governo italiano, fondamentale nell’acquisto di un’auto elettrica.

In questo articolo verrà illustrato come ottenere il bonus incentivo auto elettrica 2022 e come funziona. 

Incentivi auto elettrica: requisiti e come funziona il bonus

Come funziona il bonus incentivi auto elettriche? 

E quali sono i requisiti per ottenerlo?

Per ottenere questo bonus bisogna innanzitutto avere un ISEE minore di 30.000€: solo allora sarà possibile pensare di accedere alla misura economica. Il bonus verrà erogato sotto forma di sconto sul prezzo di listino dell’auto; nello specifico, si può usufruire dei seguenti importi, in base alla presenza o meno della rottamazione del precedente veicolo:

  • 7.500€ con rottamazione della propria auto, oppure 4.500€ senza rottamazione auto: acquisto di veicoli con emissioni che appartengono alla fascia di 0/20 grammi per chilometro di anidride carbonica, riferendosi perciò alle auto elettriche. Prezzo di listino pari o minore a 35.000€, IVA esclusa;
  • 6.000€ con rottamazione dell’auto in proprio possesso, altrimenti 3.000€ senza rottamazione: acquisto del nuovo veicolo elettrico con emissioni che vanno dai 21 ai 60 grammi per chilometro di anidride carbonica, riferendosi alle auto ibride plug-in, con un prezzo di listino pari o inferiore a 45.000€, IVA esclusa.

Molto importante è sapere che il contributo può essere richiesto soltanto entro il 31 dicembre, durante la fase dell’acquisto del veicolo elettrico, e sarà necessario allegare un modulo attestante la dichiarazione del proprio ISEE.

Consigliamo sempre di affidare le pratiche di questo genere a centri  revisione auto elettriche specializzati, in modo da ridurre al minimo la probabilità di commettere errori grossolani.

Incentivi previsti per le agenzie di autonoleggio

A partire dal 2 novembre 2022, anche le agenzie noleggio auto avranno la possibilità di usufruire del bonus auto elettrica, anche se con agevolazioni poco più basse:

  • 2.500€ con rottamazione, 1.500€ senza rottamazione: autoveicoli nella fascia di emissioni di anidride carbonica compresa tra 0 e 20 grammi per chilometro, riferendosi appunto ad auto elettriche;
  • 2.000€ con rottamazione, 1.000€ senza rottamazione: autoveicoli nella fascia di emissioni di anidride carbonica di 21-60 grammi per chilometro, per quanto riguarda le auto ibride plug-in.

Ecobonus per le auto immatricolate nel 2021

Tralasciando per un attimo gli incentivi per le auto elettriche nel 2022, può essere utile conoscere come funzionavano gli incentivi referenti al 2021.

Sostanzialmente, la legge di bilancio 2019 e la legge di bilancio 2021 (unitamente ai concetti espressi nel Decreto Rilanci e Decreto Agosto) proponevano agli utenti una serie di “paletti” da rispettare, dei piccoli requisiti che determinano l’erogazione della sostanziale misura finanziaria prevista dai commi internazionali.

L’auto da acquistare, per cui, doveva essere:

  • Immatricolata nel 2021;
  • Essere dotata, al massimo, di 9 posti (compreso il conducente);
  • Non deve costare più di 50.000€.

Con queste premesse, quindi, quali sono le differenze con gli incentivi del 2022?

Le differenze principali riguardano soprattutto l’entità del bonus: in caso di rottamazione del veicolo precedente, l’ammontare del beneficio risultava pari a 10.000€. Al contrario, nel caso in cui la rottamazione fosse stata assente, l’incentivo sarebbe risultato pari a 6.000€.

Come ottenere l’incentivo

Ottenere l’incentivo bonus auto elettrica 2022 è davvero semplice, soprattutto perché viene applicato e conferito direttamente dalla concessionaria da cui si andrà ad acquistare la miglior auto elettrica, la più adatta alle proprie esigenze. 

Precisamente, questa tipologia di veicoli si dividono in tre categorie, in base alle loro emissioni di anidride carbonica:

  • Emissioni da 0 a 22 grammi per chilometro: a questa fascia corrispondono le normali auto elettriche;
  • Emissioni da 21 a 60 grammi per chilometro: ci si riferisce alle plug-in;
  • Emissioni da 61 a 110 grammi per chilometro, estesa a 135 grammi per chilometro: quest’ultima categoria include l’ibrido, il gas metano e il gas GPL, anche se i fondi sono ormai esauriti.

La pratica che la concessionaria andrà ad effettuare sarà quella di prenotare i contributi a favore dell’acquirente propenso all’acquisto della nuova auto, inserendo le credenziali dell’interessato ed allegando tutta la documentazione necessaria entro i 180 giorni dall’apertura del fascicolo. 

Per maggiori informazioni è comunque possibile far riferimento a revisione.it, in grado di gestire le pratiche di sviluppo onere in maniera celere ed attenta.

Leggi anche altri approfondimenti:

Requisiti per ottenere il bonus pneumatici 2023

eMail