Vai al contenuto

Impianto di raffreddamento motore: cos’è e come funziona

Indice: Impianto di raffreddamento motore: cos’è e come funziona

Contattaci Subito!

Soluzioni per i tuoi veicoli

Info e Servizi utili

Bonus pneumatici 2023

Il governo sta cercando di trovare un modo per evitare che i prezzi aumentino troppo. Sta valutando diverse soluzioni in materia di energia, emergenza idrica,

Leggi Tutto »

Officine Autorizzate in Italia

L’impianto di raffreddamento del motore è un elemento fondamentale per la salute e l’efficienza del motore di un’auto. Quando guidate la vostra auto, avete mai pensato a quanto calore produce il motore? Questo calore è generato dalla combustione del carburante e deve essere gestito in modo efficace per garantire un funzionamento ottimale. Qui entrerà in gioco l’impianto per raffreddare il motore.

Impianto di raffreddamento motore rotto: cosa fare?

sistema di raffreddamento del motore di un'autoQuando il tuo impianto di raffreddamento è rotto, guasto o  presenta dei problemi, potresti essere tentato di mettere le mani in pasta da solo. Ma ricorda, se non sei un esperto di meccanica, questo può finire per costarti molto più tempo e denaro nel lungo termine. Risolvere i problemi dell’impianto di raffreddamento del motore non è un compito per i dilettanti: è un processo che richiede competenze tecniche specifiche.

Pertanto, se ritieni che il tuo impianto di raffreddamento possa essere rotto, è fortemente consigliato rivolgerti a professionisti del settore. Sul nostro sito, revisione.it, troverai una vasta rete di meccanici qualificati e centri di revisione auto pronti ad aiutarti. Essi hanno l’esperienza e l’attrezzatura necessarie per diagnosticare e riparare efficacemente qualsiasi problema possa avere il tuo impianto di raffreddamento.

Non rischiare danni costosi o pericolosi cercando di risolvere il problema da solo. Fidati dei professionisti e avrai la tranquillità di sapere che il tuo veicolo è in mani sicure. Rivolgiti a uno dei nostri centri associati oggi stesso per un servizio rapido e affidabile!

Cosa si intende per sistema o impianto di raffreddamento auto?

Per impianto di raffreddamento intendiamo un sistema meccanico progettato per raffreddare il motore di un veicolo quando quest’ultimo raggiunge temperature elevate. È come l’aria condizionata della vostra casa, ma invece di mantenere voi freschi, mantiene il motore alla temperatura giusta. Il sistema di raffreddamento è un componente essenziale per il funzionamento sicuro e affidabile di un’auto.

Quando il motore funziona, produce molto calore. Un eccesso di calore può danneggiare le componenti del motore e ridurre l’efficienza del veicolo. Ecco perché è fondamentale un sistema di raffreddamento efficace.

Qual è la funzione del sistema di raffreddamento e a cosa serve?

La funzione principale del sistema di raffreddamento è controllare e regolare la temperatura del motore. Quando il motore è in funzione, produce calore come risultato della combustione del carburante. Se il motore diventa troppo caldo, le sue parti possono fondersi o danneggiarsi. È come se stessimo facendo un lungo viaggio in un giorno estivo senza acqua: se non ci rinfreschiamo, rischiamo il colpo di calore.

La temperatura del motore deve quindi rimanere entro una gamma ottimale per evitare che il motore si surriscaldi e per garantire un funzionamento efficiente. È il sistema di raffreddamento che si occupa di questo compito essenziale.

Quali sono i componenti dell’impianto di raffreddamento del motore?

Il sistema di raffreddamento è composto da diversi componenti principali, ciascuno dei quali svolge un ruolo specifico. Prima tra tutte c’è la pompa dell’acqua. Funziona come il cuore nel nostro corpo, pompando il liquido refrigerante attraverso il sistema per rimuovere il calore dal motore.

Successivamente, abbiamo il radiatore o scambiatore di calore, che agisce come i polmoni del sistema di raffreddamento. È attraverso il radiatore che il calore viene ceduto all’aria, raffreddando così il liquido di raffreddamento che può poi tornare al motore.

Infine, ma non meno importante, ci sono il termostato (o valvola), il sensore di temperatura e la ventola del radiatore. Il termostato regola la circolazione del liquido refrigerante in base alla temperatura del motore, mentre la ventola del radiatore aiuta a disperdere il calore dal radiatore.

Come funziona l’impianto di raffreddamento del motore?

Il funzionamento del sistema di raffreddamento può sembrare complicato, ma è in realtà piuttosto semplice. Immaginiamo che il sistema di raffreddamento sia come un corridore che fa un giro attorno a un campo di atletica. Inizia dal motore, dove raccoglie il calore, quindi corre verso il radiatore per rilasciare quel calore, e infine torna al motore per ripetere il ciclo.

Il liquido di raffreddamento, una miscela di acqua e antigelo, viene pompato dal motore al radiatore. Nel radiatore, il calore del liquido viene ceduto all’aria, raffreddando il liquido. Quindi, il liquido refrigerante raffreddato ritorna al motore, riducendo la sua temperatura. Questo ciclo continua finché il motore è in funzione, mantenendo così il motore alla giusta temperatura di esercizio.

Quanti tipi di raffreddamento ci sono?

Come si raffredda il motore? Esistono due tipi principali di sistemi di raffreddamento: il raffreddamento ad aria e il raffreddamento a liquido. Ogni tipo ha i suoi vantaggi e svantaggi e viene scelto in base alle esigenze specifiche di un veicolo.

Indipendentemente dal tipo di raffreddamento, il principio alla base è lo stesso: rimuovere il calore dal motore per prevenirne il surriscaldamento. Nel raffreddamento ad aria, l’aria soffiata sul motore rimuove il calore. Nel raffreddamento a liquido, il calore del motore viene trasferito al liquido di raffreddamento, che viene poi raffreddato nel radiatore.

Impianto di raffreddamento ad aria

Il sistema di raffreddamento ad aria è il più semplice dei due. È come un ventilatore che soffia aria fredda su di te quando fa caldo. In un motore raffreddato ad aria, l’aria esterna viene soffiata direttamente sul motore per raffreddarlo. Questo sistema è più comune in piccoli motori come quelli delle moto e dei piccoli generatori, poiché è più leggero e meno complesso rispetto al raffreddamento a liquido.

Impianto di raffreddamento a liquido

L’impianto a liquido, d’altra parte, è più comune nei veicoli moderni. È come bere una bevanda fresca in una giornata calda per abbassare la temperatura del corpo. Il liquido refrigerante, come menzionato, assorbe il calore dal motore e lo trasporta al radiatore, dove il calore viene disperso nell’aria. Questo sistema è più efficiente nel gestire grandi quantità di calore ed è quindi preferito per i veicoli che richiedono un funzionamento ad alte prestazioni.

Cosa succede se manca il liquido di raffreddamento?

liquido refrigerante per auto
liquido refrigerante per auto

Se manca il liquido nel circuito di raffreddamento, il l’impianto do raffreddamento del motore a liquido non può funzionare correttamente. Questo può portare a una serie di problemi, tra cui:

  1. Ebollizione e surriscaldamento del motore: senza liquido per raffreddare il motore per assorbire e disperdere il calore, il motore può surriscaldarsi rapidamente. Questo può danneggiare le componenti del motore e potenzialmente causare un guasto del motore.
  2. Danneggiamento del sistema di raffreddamento: se il liquido per raffreddare il motore è basso o assente, la pompa dell’acqua può iniziare a pompare aria invece che liquido. Questo può causare danni alla pompa e ad altre parti del sistema per raffreddare il motore.
  3. Problemi di prestazioni del veicolo: un motore che funziona a temperature superiori a quelle ottimali può avere una riduzione delle prestazioni, incluso un minor rendimento del carburante e una minore potenza.
  4. Guasto del termostato: il termostato del sistema per raffreddare il motore dipende dal liquido per raffreddare il motore per funzionare correttamente. Se manca il liquido, il termostato può non aprire o chiudere come dovrebbe, causando un ulteriore surriscaldamento del motore.

Per prevenire questi problemi, è importante controllare regolarmente il livello del liquido per raffreddare il motore e rabboccarlo se necessario. Ricordatevi di usare il tipo di liquido di raffreddamento raccomandato dal produttore del veicolo e di non aprire mai il tappo del radiatore mentre il motore è caldo, poiché ciò potrebbe causare gravi ustioni a causa del liquido di raffreddamento bollente.

Come controllare l’impianto raffreddamento auto?

Controllare l’impianto di raffreddamento dell’auto è un compito che dovrebbe essere effettuato regolarmente per assicurarsi che tutto funzioni correttamente. La procedura può essere suddivisa in vari passaggi:

  1. Controllo del livello del liquido di raffreddamento: Il serbatoio del liquido refrigerante è generalmente trasparente con linee di livello minimo e massimo. Se il livello è basso, è necessario rabboccare con il liquido per raffreddare il motore raccomandato dal produttore del veicolo.
  2. Verifica delle perdite: È importante controllare regolarmente l’area sotto il veicolo alla ricerca di eventuali segni di perdite. Un liquido verde, rosso o giallo può indicare una perdita del liquido.
  3. Controllo dei componenti del sistema di raffreddamento: Controllare le condizioni di tutti i componenti dell’impianto, tra cui radiatore, pompa dell’acqua, ventola del radiatore, cinghie del motore e termostato.
  4. Verifica del funzionamento della ventola di raffreddamento: Quando il motore raggiunge una certa temperatura, la ventola di raffreddamento dovrebbe attivarsi per aiutare a raffreddare il motore.
  5. Controllo della pressione del sistema di raffreddamento: Per questa operazione potrebbe essere necessario l’ausilio di un meccanico, che utilizza uno strumento speciale per verificare che il sistema mantenga la pressione corretta.

Quanto costa l’impianto di raffreddamento del motore?

Il costo di un impianto di raffreddamento può variare notevolmente in base a diversi fattori, tra cui il tipo di veicolo, l’età e il modello del veicolo, e l’estensione di eventuali riparazioni necessarie. In genere, un sistema per raffreddare il motore di base può costare diverse centinaia di euro, ma se sono necessarie riparazioni o sostituzioni di componenti come il radiatore o la pompa dell’acqua, il costo può aumentare significativamente.

Perché diminuisce il liquido di raffreddamento?

Il liquido per raffreddare il motore può diminuire per vari motivi. Potrebbe esserci una perdita nel sistema per raffreddare il motore, il che significa che il liquido radiatore si disperde lentamente nel corso del tempo. Alternativamente, potrebbe esserci un problema con la pompa dell’acqua o il termostato, che potrebbe causare un consumo eccessivo di liquido refrigerante. Inoltre, se il veicolo surriscalda, può consumare più liquido refrigerante del normale.

Cosa succede se il motore si scalda troppo?

surriscaldamento del motore dell'auto
surriscaldamento del motore dell’auto

Se il motore si scalda troppo, può verificarsi una serie di problemi. Il calore eccessivo può danneggiare le componenti interne del motore, causando problemi come la deformazione delle parti del motore, la rottura della guarnizione della testata e il grippaggio del motore. Inoltre, se il motore surriscalda troppo, può arrivare al punto in cui il veicolo non può più funzionare e potrebbe essere necessario un intervento di riparazione o sostituzione del motore. Pertanto, è essenziale mantenere il motore alla giusta temperatura di funzionamento per prevenire danni e guasti.

Come controllare la temperatura del liquido di raffreddamento

Il controllo della temperatura del liquido refrigerante è un compito fondamentale per il corretto funzionamento dell’automobile. Ecco come puoi monitorarla:

  1. Osserva l’indicatore di temperatura del motore: La maggior parte delle auto ha un indicatore di temperatura del motore sul cruscotto. Quando il motore è in funzione, l’indicatore dovrebbe essere generalmente intorno alla metà dell’intervallo. Se l’ago si sposta verso il lato caldo, potrebbe indicare un problema con il sistema di raffreddamento di un’auto.
  2. Utilizza uno scanner OBD2: Uno scanner OBD2 è un dispositivo che può essere collegato alla porta OBD (On-Board Diagnostics) della tua auto. Può leggere varie informazioni dal computer di bordo dell’auto, compresa la temperatura del liquido.
  3. Controlla il termostato: Un modo per verificare la temperatura del liquido per refrigerare il motore è di vedere se il termostato funziona correttamente. Questo può essere fatto rimuovendo il termostato dal motore e posizionandolo in una pentola di acqua bollente. Se il termostato si apre, è funzionante. Se rimane chiuso, deve essere sostituito.
  4. Utilizza un termometro ad infrarossi: Un altro modo per misurare la temperatura è l’uso di un termometro ad infrarossi. Con questo strumento, è possibile misurare la temperatura del radiatore e del termostato per vedere se sono caldi come dovrebbero essere.

Ricorda sempre di eseguire queste operazioni con attenzione, soprattutto quando il motore è caldo, per evitare possibili ustioni.

eMail