Vai al contenuto

Metodi per risparmiare carburante

Indice: Metodi per risparmiare carburante

Contattaci Subito!

Soluzioni per i tuoi veicoli

Info e Servizi utili

Bonus pneumatici 2023

Il governo sta cercando di trovare un modo per evitare che i prezzi aumentino troppo. Sta valutando diverse soluzioni in materia di energia, emergenza idrica,

Leggi Tutto »
Bonus veicoli sicuri

Il bonus veicoli sicuri è stato pensato proprio per fronteggiare l’aumento dei costi della revisione dei veicoli, venendo in contro alle famiglie più in difficoltà. 

Leggi Tutto »

Officine Autorizzate in Italia

Metodi per risparmiare carburante

La benzina aumenta sempre più e in questo articolo ti proponiamo i metodi per risparmiare carburante.

Il caro benzina sta incidendo in modo significativo sulle tasche degli italiani, soprattutto quelli che per necessità o lavoro sono costretti a percorrere diversi chilometri ogni giorno che si traducono in consumi molto elevati.

Abbiamo quindi deciso di realizzare questo articolo spiegando come risparmiare benzina, seguendo pochi e semplici consigli che garantiscono non solo una guida più virtuosa in termini di consumo, ma anche più sicura.

Come risparmiare carburante? Adotta uno stile di guida morbido e non troppo aggressivo

La prima regola per risparmiare sul carburante auto è adottare uno stile di guida non troppo brusco o aggressivo. Da evitare quindi strappi eccessivi o accelerazioni improvvise, poiché tutto questo si traduce in un significativo consumo di carburante.

Molto meglio una guida dolce, ingranando le marce al momento giusto, e se possibile mantenere una velocità costante, consiglio utile soprattutto sulle strade a percorrenza veloce.

Sarebbe anche utile evitare le strade più trafficate e gli orari di punta, poiché camminare imbottigliati nel traffico determina un ulteriore consumo di carburante.

Occhio al climatizzatore e all’aerodinamica dell’auto

Se punti ad un intelligente risparmio del carburante, non dovresti eccedere con l’uso del climatizzatore. Devi percorrere tratte brevi? Allora non ha molto senso utilizzare il climatizzatore. Se invece devi percorrere molti chilometri, assicurati almeno di non impostare temperature troppo elevate per un periodo prolungato.

Per risparmiare sul carburante devi prestare attenzione anche all’aerodinamica del veicolo, che deve avere quanto meno resistenza possibile al vento. A tale scopo assicurati che i finestrini siano chiusi. Sarebbe preferibile evitare anche pesi inutili, come portapacchi o portasci, che andrebbero smontati se non utilizzati e rimontati solo quando necessari.

Altre volte si dimenticano carichi pesanti all’interno dell’auto, ma è preferibile eliminarli per non appesantire eccessivamente il veicolo e determinare quindi un inutile spreco di carburante.

Risparmiare sul carburante: scegli la pompa di rifornimento più economica

Non tutti i distributori applicano lo stesso prezzo per i carburanti, quindi non fermarti alla prima pompa di benzina che trovi. Se fai rifornimento vicino casa tua, cerca di capire quali sono i distributori più convenienti. Le pompe di benzina indipendenti generalmente praticano prezzi più bassi.

Se invece sei lontano da casa ma hai bisogno di fare rifornimento, possono venirti in soccorso le app “trovaprezzo” che, con pochi clic, ti indicano le pompe di benzina più convenienti.

Naturalmente devi tenere conto anche della distanza. Se un distributore con un ottimo prezzo è lontano circa 10-15 chilometri da casa tua, non avrebbe molto senso andarci apposta. Può però essere un buon punto di riferimento se ti trovi a passare da quelle parti.

Spegni il motore per le soste brevi

Molti automobilisti hanno la cattiva abitudine di tenere il motore acceso anche in occasione di soste che durano diversi minuti. Questo succede ad esempio quando si attende al casello il passaggio di un treno, quando si aspetta un amico o un parente fuori ad un negozio o in occasione di incidenti sulle autostrade.

Tenere il motore acceso, oltre che dannoso per la natura, è inutile e dispendioso poiché equivale ad un importante consumo di carburante. In questi casi è decisamente consigliabile spegnere il motore, soprattutto se la sosta si protrae per diversi minuti.

Questo però non significa che bisogna spegnere il motore dell’auto ad ogni minima sosta. Accendere e spegnere continuamente la vettura può infatti determinare problemi e malfunzionamenti alla batteria, all’alternatore e al motorino di avviamento. Basta un po’ di buon senso per capire quando è meglio tenere acceso oppure spegnere il motore dell’auto in base alla durata della sosta.

Manutenzione continua dell’auto

Il risparmio del carburante auto passa inevitabilmente anche per una buona manutenzione della vettura. Un’auto in ottimo stato risparmia carburante e consuma meno.

In modo particolare bisogna verificare lo stato e la pressione degli pneumatici che, se sgonfi, possono incidere notevolmente sul consumo del carburante e rappresentano anche un pericolo per la sicurezza stradale.

Si stima che una pressione più bassa di appena 0,5 bar, rispetto a quella ideale, determina consumi extra del 5%. Una corretta pressione delle gomme invece garantisce un risparmio di 0,25 litri di benzina, circa 0,44 euro, ogni 100 chilometri.

In generale è opportuno sottoporre l’auto a controlli periodici e a tagliandi e non ignorare piccoli campanelli d’allarme, come rumori sinistri o strani sbandamenti dell’auto, che rischiano di trasformarsi in guasti e malfunzionamenti ben più seri se non si interviene tempestivamente.

eMail