Vai al contenuto

Revisione auto elettrica: come funziona, quanto costa

Indice: Revisione auto elettrica: come funziona, quanto costa

Contattaci Subito!

Soluzioni per i tuoi veicoli

Info e Servizi utili

Officine Autorizzate in Italia

Cosa c’è da sapere sulle revisioni delle auto elettriche? Come funzionano e quanto costano? Cercheremo di capire che tipo di manutenzione hanno le auto elettriche e quanto costa sostituire le batterie di auto elettriche. Infine vedremo i costi per fare revisionare questo tipo di automobili. 

Revisione auto elettrica

[toc]

Revisione auto elettrica

La revisione delle auto elettriche e ibride si differenzia sotto alcuni aspetti rispetto a quella delle classiche automobili con motore termico.

Le auto ibride ed elettriche sono diverse dalle altre tipologie di macchine a benzina, metano o gpl. Di conseguenza anche la revisione si differenzia sotto alcuni aspetti rispetto a quella delle classiche automobili con motore termico. 

Ecco che quindi è importante capire come comportarsi con questi veicoli che hanno un’alimentazione alternativa, anche perchè questi tipi di autoveicoli sono sempre più diffusi anche sul territorio italiano.

Infatti sia le aziende che gli automobilisti privati tendono a spingere e prediligere questo tipo di autoveicoli, molto più green e quindi meno inquinanti degli altri. Ecco che far revisionare un veicolo alternativo nei tempi e nei modi corretti è essenziale per chi possiede e guida un’auto ad alimentazione alternativa.

Vediamo in generale come funzionano le revisioni delle automobili tradizionali e di quelle alternative. Ovviamente viene effettuata un’identificazione generale dell’autoveicolo tramite targa e numero di telaio.

Le aree da revisionare sono:

  • Dispositivi di frenata
  • Sterzo e volante
  • Visibilità
  • Impianto elettrico
  • Assi, pneumatici, ruote, sospensioni
  • Telaio ed elementi annessi
  • Equipaggiamenti
  • Effetti nocivi

Revisione auto elettrica periodica

Ultimamente i controlli che vengono effettuati quando si fa revisionare un veicolo sono diventati più rigidi e minuziosi. Infatti è stato introdotto il cosiddetto “certificato di revisione” che viene consegnato al proprietario dell’automobile a fine operazioni di controllo.

Questo certificato altro non è che un documento che attesta il lavoro effettuato in cui il tecnico annoterà l’esito dei vari controlli svolti e il chilometraggio effettivo. Il tutto viene comunicato elettronicamente al Ministero dei Trasporti.

auto elettriche storiche
auto elettriche storiche

I dati di tale certificato comprendono il numero di identificazione del veicolo, targa e stato di immatricolazione, luogo e data del controllo, lettura del contachilometri, categoria del veicolo. Vengono inoltre indicate le carenze individuate e il grado di gravità, il risultato del controllo a livello tecnico e la data in cui effettuare il successivo controllo o comunque la scadenza del certificato.

In tale documento saranno poi riportati i dati identificativi dell’ispettore che è responsabile del controllo svolto. Per quanto riguarda i veicoli elettrici ed ibridi le revisioni hanno delle particolarità e delle differenze rispetto ai veicoli tradizionali. 

Tra l’altro comporta tempi meno lunghi far revisionare un automobile elettrica rispetto a quelle classiche poiché sono previsti due test in meno: quello degli scarichi e la prova della rumorosità. Infatti questi veicoli green non producono scarichi inquinanti e non producono nessun suono ma solo un ronzio impercettibile.

Per le auto ibride, il tecnico può ottenere dati sulla quantità di inquinamento prodotta dall’auto scollegando il motore termico dall’altra fonte di alimentazione.

Revisione ministeriale auto elettriche

Il Ministero dei Trasporti ha stabilito che le tempistiche dei controlli per i veicoli elettrici e ibridi siano analoghe a quelle delle vetture con alimentazione tradizionale. Infatti questi mezzi green non vengono considerati più ‘particolari’ e ‘atipici’ come in passato. Quindi la normativa ministeriale stabilisce che i veicoli elettrici siano fatti revisionare per la prima volta dall’immatricolazione dopo 4 anni e successivamente ogni due anni. Per cui la cadenza è biennale.

Quanto costa la revisione auto elettrica?

I prezzi per fare revisionare tali veicoli sono allineati a quelli per le altre automobili. Si aggira intorno ai 54,95 euro netti a cui si aggiungono 12,09 euro dell’iva al 22%, 10,20 euro per diritti della Motorizzazione e 1,78 euro del bollettino postale. Il tutto per un valore complessivo di circa 79 euro.

Per chi invece si chiede quanto pagano il bollo le auto elettriche si può dire che, innanzi tutto tali veicoli non pagano il bollo per un periodo di cinque anni dalla data di immatricolazione. Successivamente a seconda della regione il bollo potrà essere pagato con tariffe inferiori  rispetto ai veicoli tradizionali. Per quanto riguarda invece le batterie di tali auto durano in media 8 anni e il costo varia a seconda della tipologia di vettura.

Leggi anche gli approfondimenti

eMail