Vai al contenuto

I costi di ricarica dell’auto elettrica

Indice: I costi di ricarica dell’auto elettrica

Contattaci Subito!

Soluzioni per i tuoi veicoli

Info e Servizi utili

Revisione autocarri

Revisione autocarri Quando farla? Qual è la normativa? Scopri tutto quello che c’è da sapere per revisionare il tuo autocarro Cosa bisogna sapere sulla revisione

Leggi Tutto »
Revisione Estintori

Revisione Estintori per Prevenzione Incendi Prevenzione Incendi La prevenzione degli incendi è fondamentale per garantire la sicurezza delle persone e la protezione degli ambienti. Uno

Leggi Tutto »

Officine Autorizzate in Italia

I costi di ricarica dell’auto elettrica foto rappresentativa

Nel settore dell’automotive hanno fatto irruzione prepotentemente le auto elettriche, che inquinano di meno e rappresentano una valida alternativa rispetto ai carburanti tradizionali che negli ultimi tempi hanno raggiunto prezzi stellari.

Se anche tu stai facendo più di un pensierino all’e-car, dovresti allora chiederti quanto costa ricaricare un’auto elettrica. Questo modello di auto cambia le prospettive e bisogna ragionare in termini diversi.

Mentre nelle vetture tradizionali il consumo si calcola secondo i l/100km, nelle auto elettriche si calcola secondo i kW/h. Stesso discorso vale per il rifornimento: si passa da euro/litro per diesel e benzina a euro per kilowatt/ora nelle auto elettriche.

Abbiamo realizzato quindi questo articolo per fare chiarezza sui costi di ricarica dell’auto elettrica.

Come cambiano la potenza, il consumo e le modalità di ricarica di un’auto elettrica

Prima di capire quanto costa ricaricare una macchina elettrica, è opportuno conoscere come funziona una e-car e quali sono le differenze con una vettura alimentata con un carburante tradizionale.

Sia i motori a combustione che quelli elettrici esprimono la potenza in kilowatt. La potenza della batteria invece si misura in kilowatt per ora (kWh), che corrisponde quindi alla capacità presente in essa o alla quantità di carburante elettrico contenuto.

Per chiarire il concetto basti sapere che, a parità di peso, il motore di un’auto con una batteria da 64 kWh ha un’autonomia superiore rispetto ad una da 40 kWh.

Nelle auto alimentate a diesel o a benzina il consumo si misura in litri consumati ogni 100 km percorsi. In un’auto elettrica invece bisogna ragionare per kWh/100 km, vale a dire i cosiddetti litri elettrici necessari per percorrere 100 km.

Più è basso il numero dei kWh, più le prestazioni dell’auto sono efficienti e di conseguenza il prezzo della ricarica dell’auto elettrica alla colonnina è più basso.

Come funzionano invece le modalità di ricarica delle auto elettriche? Le e-car dispongono di un certo quantitativo di elettricità nelle batterie che si esaurisce gradualmente durante l’utilizzo. Le auto elettriche vanno quindi ricaricate in una colonnina, in una wallbox privata o direttamente alla presa di corrente.

La velocità della ricarica è data dalla stessa capacità e potenza di ricarica del veicolo.

I 4 fattori che determinano la durata della ricarica della batteria dell’auto elettrica

Prima di capire quanto costa una ricarica dell’auto elettrica, c’è un ultimo aspetto che bisogna considerare: i fattori che incidono sulla durata della ricarica.

Il primo elemento da considerare è la potenza dell’impianto dal quale si preleva la corrente che, a sua volta, dipende dalla potenza della rete elettrica. Inoltre se la ricarica viene effettuata in una fascia oraria dove si consuma molta energia, allora la corrente passerà più lentamente e si allungheranno anche i tempi di ricarica.

Altro fattore che incide sulla durata della ricarica è la capacità della batteria, equivalente ai litri elettrici che contiene. Infine il terzo e il quarto elemento sono rappresentati dalla potenza del caricatore a bordo dell’auto e dall’energia disponibile.

In linea di massima in un impianto domestico la ricarica delle auto elettriche richiede tra le 6 e le 8 ore, mentre in una colonnina “ultra fast” con una potenza elevata sono sufficienti pochi minuti.

Quanto costa ricaricare un’auto elettrica?

Dopo questa lunga ma doverosa introduzione eccoci alla domanda che maggiormente ci interessa: quanto costa una ricarica per l’auto elettrica?

Il prezzo dipende da una serie di fattori tra i quali:

  • costo dell’elettricità;
  • fascia di tariffazione della giornata;
  • tipologia di ricarica;
  • capacità delle batterie;
  • tipo di presa.
colonnine Quick
colonnine Quick

Mentre nelle auto a benzina o a diesel il prezzo si calcola in euro/litro, nelle auto elettriche il costo dell’energia si calcola in euro/kW.

Eccoci ad un’altra domanda molto frequente: quanto costa una ricarica dell’auto elettrica a casa? Decisamente poco, poiché la potenza e di conseguenza le tempistiche di ricarica sono piuttosto basse.

Le colonnine Quick, presenti nel 95% delle infrastrutture, hanno una velocità di ricarica superiore e i prezzi risultano piuttosto competitivi. E ancora ci sono le colonnine Fast e Ultra-Fast che offrono una potenza di ricarica da 45 fino ad oltre 300 kW. I tempi di ricarica si dimezzano ancora di più, infatti bastano pochi minuti per una ricarica completa. Naturalmente in questi casi il costo del pieno di un’auto elettrica tende inevitabilmente a salire.

Ricarica auto elettrica: costo senza abbonamento e con abbonamento

Se vuoi conoscere tutto sui prezzi delle colonnine di ricarica delle auto elettriche, sappi che hai due opzioni: ricarica senza abbonamento e con abbonamento.

Se opti per la ricarica della batteria senza abbonamento, cioè senza obbligo di acquisto o di rinnovo di pacchetti, i costi di ricarica oscillano tra 0,40 euro a 0,72 euro al kW, ai quali va aggiunta la tariffa di occupazione della colonnina.

Se invece scegli la ricarica della batteria con abbonamento, per prima cosa devi individuare l’operatore che ritieni più conveniente. L’abbonamento prevede l’acquisto di una ricarica di kilowatt secondo una spesa fissa mensile, con la possibilità di accedere alla colonnina selezionando la velocità di ricarica che preferisci.

eMail