Vai al contenuto

Durata pneumatici: quando vanno cambiati?

Indice: Durata pneumatici: quando vanno cambiati?

Contattaci Subito!

Soluzioni per i tuoi veicoli

Info e Servizi utili

Costo Revisione auto

Quanto costa fare la revisione auto nel 2022? La domanda è lecita considerando le varie modifiche che sono state apportate nell’ultimo periodo a causa dell’emergenza

Leggi Tutto »

Officine Autorizzate in Italia

durata pneumatici

Qual è la durata degli pneumatici? Domande che un automobilista scrupoloso e coscienzioso dovrebbe porsi e in questo articolo diamo risposte precise e dettagliate per capire quando cambiare gli pneumatici e come gestirli in modo corretto per una guida sicura.


DURATA PNEUMATICI: QUANTI ANNI POSSONO DURARE LE GOMME AUTO?

La durata media degli pneumatici oscilla tra i 5 e i 10 anni, ma bisogna prendere in considerazione una serie di variabili che possono usurare maggiormente le gomme.

Una delle cose che impatta maggiormente sulla durata delle gomme è la condizione di utilizzo. Mantenere in modo corretto la pressione delle gomme è fondamentale per garantirne una lunga durata. Altri fattori sono:

  • velocità media quando si viaggia;
  • condizioni del manto stradale;
  • urti alle gomme;
  • condizioni climatiche come freddo e caldo.

Altro fattore importante è lo stato di immagazzinamento degli pneumatici prima e dopo l’acquisto. I principali produttori mondiali di pneumatici suggeriscono comunque di verificare lo stato di usura delle gomme dopo 5 anni dall’acquisto. 

Ad ogni modo, indipendentemente dalla condizione degli pneumatici, è opportuno sostituirli dopo ogni 10 anni.

E quanti km si possono fare con le gomme? Generalmente gli pneumatici vanno sostituiti dopo aver percorso tra i 20.000 e i 50.000 km, ma anche in questo caso bisogna considerare diverse variabili come le condizioni delle strade percorse e lo stile di guida che, se troppo aggressiva, tende ad usurare più velocemente le gomme.

Controllare ogni pneumatico regolarmente per verificarne l’usura è d’obbligo. Devi sapere  che lo spessore del battistrada non dovrebbe mai scendere sotto gli 1,6 millimetri.


DURATA DEGLI PNEUMATICI INVERNALI

durata pneumatici invernali fotoGli pneumatici invernali hanno una durata media di 5 / 10 anni. Vale la stessa regola già spiegata sopra in merito agli 1,6 millimetri di spessore del battistrada.

Naturalmente in presenza di tagli, deformazioni o aree usurate vanno cambiati anche prima.

Le gomme invernali andrebbero conservate in luoghi non troppo umidi e a temperatura costante, per garantirne una perfetta conservazione. Inoltre vanno sostituite con quelle estive a partire dal 15 maggio.


quanto durano i pneumatici estiviDURATA PNEUMATICI ESTIVI

La durata degli pneumatici per auto estivi è identica a quelli invernali e cioè tra i 5 e i 10 anni. Naturalmente bisogna tenere sempre conto delle variabili di cui abbiamo già parlato prima e che potrebbero velocizzare l’usura delle gomme.


DURATA PNEUMATICI 4 STAGIONI

pneumatici 4 stagioniVediamo ora i pro e i contro degli pneumatici 4 stagioni.

Il vantaggio è quello di non doverli sostituire, proprio perché sono stati progettati per fornire prestazioni ottimali in tutte e 4 le stagioni dell’anno.

Tuttavia hanno una durata leggermente inferiore, di circa il 10-15%, rispetto agli pneumatici invernali ed estivi che invece sono specifici per determinati periodi dell’anno.

La loro usura tende ad essere maggiore nel periodo estivo, perciò è consigliabile sempre seguire uno stile di guida dolce e, se possibile, evitare strade particolarmente sconnesse.


DURATA MEDIA DEGLI PNEUMATICI DELL’ANNO: COME CAPIRE QUANDO BISOGNA CAMBIARLI?

Uno dei principali indicatori è il battistrada, che fa il lavoro più duro essendo costantemente a contatto diretto con l’asfalto. Le imperfezioni, le disomogeneità delle gomme e lo stato delle scanalature ti indicano qual è il livello di usura del battistrada. 

Puoi usare un calibro di profondità, che misura con precisione la profondità delle scanalature, e un tassello di gomma per verificare se lo spessore del battistrada è inferiore agli 1,6 mm.

Un altro indicatore importante è l’indurimento degli stessi pneumatici, che col tempo diventano meno elastici e uniformi e quindi più duri. La maggiore durezza delle gomme è riscontrabile al tatto ma risulta visibile anche ad occhio nudo, soprattutto se sono presenti crepe evidenti.

 

eMail