Vai al contenuto

Calcolo del Superbollo auto: nel 2023 chi deve pagarlo?

Indice: Calcolo del Superbollo auto: nel 2023 chi deve pagarlo?

Contattaci Subito!

Soluzioni per i tuoi veicoli

Info e Servizi utili

Bonus pneumatici 2023

Il governo sta cercando di trovare un modo per evitare che i prezzi aumentino troppo. Sta valutando diverse soluzioni in materia di energia, emergenza idrica,

Leggi Tutto »
Revisione moto

Revisione moto Burocrazia semplificata Ottieni la tua revisione Costi competitivi Revisione Moto: scopri tutto quello che c’è da sapere [toc] Per poter circolare regolarmente con

Leggi Tutto »
Costo Revisione auto

Quanto costa fare la revisione auto nel 2022? La domanda è lecita considerando le varie modifiche che sono state apportate nell’ultimo periodo a causa dell’emergenza

Leggi Tutto »
Impianto stereo auto

Se sei alla ricerca di informazioni su come migliorare il sistema audio della tua auto, sei nel posto giusto. In questo articolo, esploreremo tutto ciò

Leggi Tutto »
Revisione autocarri

Revisione autocarri Quando farla? Qual è la normativa? Scopri tutto quello che c’è da sapere per revisionare il tuo autocarro Cosa bisogna sapere sulla revisione

Leggi Tutto »

Officine Autorizzate in Italia

superbollo autoNel corso degli ultimi anni, il superbollo auto è diventato uno dei temi più discussi tra gli automobilisti italiani. Con l’introduzione del superbollo auto 2023, sono emerse diverse domande riguardo a chi deve pagarlo, come calcolarlo e quale sia il totale da versare. In questo articolo, analizzeremo dettagliatamente le informazioni sull’argomento, per aiutare tutti coloro che non sono esperti a comprendere meglio questa tassa automobilistica.

[toc]

Cos’è il Superbollo?

Il superbollo è una tassa aggiuntiva che si applica alle auto con potenza elevata, ossia con una potenza superiore a 185 kW (circa 252 cavalli vapore, o CV). È stato introdotto in Italia nel 2011 con l’obiettivo di tassare in modo più consistente i veicoli di lusso e ad alte prestazioni, che tendono ad avere un impatto maggiore sull’ambiente e sui consumi energetici rispetto alle auto di potenza inferiore.

Il superbollo si aggiunge al bollo auto tradizionale, che è una tassa automobilistica obbligatoria per tutti i veicoli circolanti sulle strade italiane. Mentre il bollo auto si basa sulla potenza del motore (espressa in kilowatt, kW) e sulla classe ambientale del veicolo, il superbollo viene calcolato esclusivamente sulla base della potenza del motore eccedente i 185 kW.

tassa automobilistica superbollo foto
tassa automobilistica del superbollo

Per calcolare l’importo del superbollo, si applica un’addizionale erariale di 20 euro per ogni kW eccedente i 185 kW. Ad esempio, per un’auto con una potenza di 225 kW, si pagheranno 20 euro per ciascuno dei 40 kW eccedenti (225 kW – 185 kW = 40 kW), per un totale di 800 euro di superbollo.

È importante notare che alcune categorie di veicoli, come le auto elettriche e le auto ibride con potenza fino a 100 kW, sono esenti dal pagamento del superbollo. Inoltre, il superbollo si riduce progressivamente in base all’età del veicolo, con riduzioni del 10% dopo 5 anni, del 25% dopo 10 anni e del 50% dopo 15 anni dalla data di costruzione del veicolo.

Vediamo ora chi paga il superbollo auto.

Chi deve pagare il superbollo? Quali auto? C’è qualche esenzione?

Il superbollo auto è una tassa aggiuntiva che si somma al bollo auto tradizionale e riguarda le auto con una potenza superiore a 185 kW (circa 252 CV). Pertanto, tutte le auto con potenza inferiore a questo valore non devono pagare il superbollo.

Inoltre, alcune categorie di veicoli sono esenti dal pagamento del superbollo, come le automobili elettriche e i veicoli ibridi con una potenza fino a 100 kW. Anche le auto con più di 20 anni dalla data di costruzione godono dell’esenzione dal versamento del superbollo.

Esenzione e agevolazione superbollo

L’esenzione dagli oneri del superbollo riguarda principalmente alcune categorie di veicoli, in particolare quelle che hanno un impatto ambientale ridotto o che presentano un’età avanzata. Di seguito, elenchiamo le principali categorie di veicoli che possono beneficiare dell’esenzione:

  1. veicoli elettriche: queste auto, alimentate esclusivamente da energia elettrica, sono completamente esenti dal superbollo, indipendentemente dalla loro potenza.
  2. veicoli ibridi con potenza fino a 100 kW: le automobili ibride, che utilizzano sia un motore a combustione interna sia un motore elettrico, sono esenti dagli oneri del superbollo solo se la loro potenza non supera i 100 kW.
  3. Auto storiche: le auto con più di 20 anni di età dalla data di costruzione sono esenti dagli oneri del superbollo. Inoltre, come già menzionato, il superbollo si riduce progressivamente in base all’età del veicolo, con riduzioni del 10% dopo 5 anni, del 25% dopo 10 anni e del 50% dopo 15 anni.
  4. Veicoli per disabili: in alcuni casi, i veicoli adibiti al trasporto di persone con disabilità possono beneficiare dell’esenzione dal pagamento, a condizione che rispettino determinati requisiti previsti dalla normativa vigente.
  5. Veicoli adibiti a servizi di emergenza o soccorso: alcuni veicoli utilizzati per servizi di emergenza, come ambulanze, vigili del fuoco e protezione civile, possono essere esenti dal pagamento del superbollo.

È importante ricordare che le esenzioni dal superbollo non implicano automaticamente l’esenzione dal pagamento del bollo auto tradizionale. Per verificare se il proprio veicolo rientra nelle categorie esenti, è possibile consultare le informazioni fornite dall’Agenzia delle Entrate o rivolgersi a un consulente specializzato.

Abolizione superbollo

abolizione del superbollo pe quali macchine fotoNegli ultimi anni, si è parlato molto della possibile abolizione del superbollo auto, soprattutto in seguito all’introduzione delle nuove normative sul bollo auto. Tuttavia, al momento, non vi sono ancora conferme ufficiali riguardo all’abolizione del superbollo, pertanto gli automobilisti sono ancora tenuti a versare questa tassa.

L’abolizione del superbollo potrebbe rappresentare un sollievo per molti automobilisti, in particolare per coloro che possiedono auto di lusso o con potenza elevata. Tuttavia, è importante sottolineare che l’eventuale abolizione del superbollo non influenzerebbe il pagamento della tassa automobilistica di base, il bollo auto, che rimarrebbe comunque in vigore.

Superbollo auto calcolo

Il calcolo del superbollo viene effettuato considerando la potenza del motore del veicolo, espressa in kW, e prevede un importo di 20 euro per ogni kW eccedente i 185 kW. Ad esempio, per un’auto con una potenza di 225 kW, il superbollo sarà pari a (225 – 185) * 20 = 800 euro.

È possibile effettuare il calcolo del superbollo direttamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate o utilizzando appositi strumenti online. Inoltre, la quota del superbollo si riduce progressivamente in base all’età del veicolo: dopo 5 anni, il superbollo si riduce del 10%; dopo 10 anni, del 25%; dopo 15 anni, del 50%; e dopo 20 anni, l’auto è esente dal versamento.

Superbollo auto quando si paga

Il saldo del superbollo auto deve essere effettuato entro il mese successivo a quello di scadenza del bollo auto. I periodi decorrono dal 1°  gennaio dell’anno successivo a quello di costruzione del veicolo. Ad esempio, se la scadenza del bollo auto è prevista per marzo, il pagamento dovrà essere effettuato entro il mese di aprile.

È possibile effettuare il pagamento tramite vari canali, come sportelli bancari, uffici postali, servizi di home banking e appositi portali online. Ricordiamo che il mancato pagamento del superbollo può comportare sanzioni e interessi di mora.

gennaio dell’anno successivo a quello di costruzione del veicolo. Ad esempio, se la scadenza del bollo auto è prevista per marzo, il pagamento dovrà essere effettuato entro il mese di aprile.

È possibile versare i soldi del superbollo tramite vari canali, come sportelli bancari, uffici postali, servizi di home banking e appositi portali online. Ricordiamo che il mancato pagamento può comportare sanzioni e interessi di mora.

Superbollo auto elettriche e ibride

Superbollo auto elettriche devono pagare foto
Le auto elettriche devono pagare?

Come accennato in precedenza, le macchine elettriche e le auto ibride con potenza fino a 100 kW sono esenti dal saldare il superbollo. Questa agevolazione è stata introdotta per incentivare l’adozione di veicoli a basso impatto ambientale e ridurre le emissioni inquinanti.

Tuttavia, è importante sottolineare che le ibride con potenza superiore a 100 kW sono soggette al versamento del superbollo, calcolato come per le auto tradizionali. Le vetture elettriche, invece, sono completamente esenti dal pagamento, indipendentemente dalla loro potenza.

In conclusione, il superbollo è una tassa aggiuntiva che riguarda le auto con potenza superiore a 185 kW e viene calcolata in base alla potenza del motore. Le auto elettriche e ibride con potenza fino a 100 kW, invece, sono esenti dal pagamento di questa tassa.

Cos’è il calcolo dell’addizionale erariale?

Il calcolo dell’addizionale erariale è il metodo utilizzato per determinare il totale del superbollo dovuto dai proprietari di veicoli con potenza elevata, ossia con una potenza superiore a 185 kW (circa 252 cavalli vapore, o CV). L’addizionale erariale è un’aggiunta alla tassa automobilistica tradizionale (il bollo auto) e si applica specificamente ai veicoli di lusso e ad alte prestazioni.

Per calcolare l’addizionale erariale, ovvero il superbollo, è necessario considerare quanto è potate il motore del veicolo espressa in kilowatt (kW) e sottrarre il limite di potenza di 185 kW. Il risultato ottenuto rappresenta la potenza eccedente su cui si applica la tassa aggiuntiva.

Successivamente, si moltiplica la potenza eccedente per l’aliquota prevista dalla legge, che attualmente è pari a 20 euro per ogni kW eccedente. Il risultato finale sarà l’importo dell’addizionale erariale, ovvero il superbollo, che il proprietario del veicolo deve pagare.

Esempio di calcolo dell’addizionale erariale:

  1. Supponiamo di avere un’auto con una potenza di 210 kW.
  2. Sottraiamo il limite di potenza di 185 kW: 210 kW – 185 kW = 25 kW eccedenti.
  3. Moltiplichiamo la potenza eccedente per l’aliquota prevista (20 euro per ogni kW eccedente): 25 kW * 20 euro = 500 euro.

In questo esempio, l’importo dell’addizionale erariale, ovvero il superbollo, sarà di 500 euro. Tale importo dovrà essere sommato a quello del bollo auto tradizionale.

eMail