Vai al contenuto

Revisione moto

Burocrazia semplificata
Ottieni la tua revisione
Costi competitivi

Per poter circolare regolarmente con un motociclo o un ciclomotore (ti consigliano la lettura dell’approfondimento sulla revisione dei ciclomotori)  su strada è necessario adempiere ad una serie di obblighi, tra i quali la revisione moto. Questa procedura obbligatoria, prevista dall’articolo 80 del Codice della Strada, consente di verificare l’efficienza del mezzo e quindi la sua idoneità a circolare su strada, senza rappresentare quindi un pericolo per il motociclista stesso, per altri eventuali passeggeri a bordo e per gli altri utenti della strada.

Sostanzialmente la revisione moto è un controllo meccanico che può essere effettuato presso la Motorizzazione Civile oppure presso centri revisioni privati. In questo articolo ti spiego qual è il costo della revisione moto, le tempistiche, le modalità e le procedure burocratiche necessarie.

Revisioniamo ogni parte della tua moto per renderla sicura

revisione gomme moto

Revisione
gomme

Presso i centri revisione moto associati la nostro portale puoi riparare e sostituire le gomme.

revisione parti elettriche della moto

Revisione parti
elettriche

Revisioniamo ogni componente elettrico della moto per ottimizzarne al massimo il rendimento.

revisione parti meccaniche e motore moto

Revisione motore e parti meccaniche

La tua sicurezza e quella altrui dipende anche dal buon funzionamento del motore e delle parti meccaniche della moto.

La tua moto al top con Revisione.it

Efficienza

Rapidità

Ottimizzazione costi

moto revisionata

Quando scade la revisione moto?

Ogni quanto tempo deve essere revisionata una motocicletta? Ogni 4 anni dalla data di prima immatricolazione. Successivamente, ogni 2 anni. Se ad esempio hai acquistato la moto nel 2018, devi procedere alla revisione entro il 2022. Se invece possiedi il mezzo già da qualche anno e l’ultima revisione risale al 2020, nel 2022 devi procedere ad una nuova revisione moto.

La prima revisione moto va fatta entro il mese in cui è stato rilasciato il libretto di circolazione; nelle successive revisioni, quelle biennali, la revisione va fatta entro il mese corrispondente all’ultima revisione. Un motociclo immatricolato il 15 aprile 2018 deve essere sottoposto a revisione entro il 30 aprile 2022; tuttavia, la manutenzione e revisione successiva deve essere effettuata entro il 30 aprile 2024.

Metti la tua motto in sicurezza con Revisione.it

Quanto costa fare la revisione a una moto?

Veniamo adesso al costo di una revisione moto, che può variare a seconda del posto in cui ti rechi. Come anticipato hai due opzioni a disposizione: recarti presso la Motorizzazione Civile o presso un centro privato autorizzato. Se ti rechi presso la Motorizzazione Civile il costo è di 54,9 euro; se invece ti rivolgi ad un centro di revisione moto privato devi spendere 79,02 euro. Presso la Motorizzazione il costo è inferiore, ma l’iter burocratico è più lungo e tortuoso. Presso un’officina privata spendi qualcosa in più, ma generalmente basta una giornata per completare il controllo e la procedura risulta decisamente più snella. 

Scopri anche cosa fare per la revisione di moto storiche.

M.C e centro privato a confronto

Pro e contro

Info Revisione Moto

Hai bisogno di più info e vuoi parlare con qualcuno? Contattaci

moto sicura e revisionata

C’è un sistema molto semplice per sapere quando fare la revisione moto. Sul retro del libretto di circolazione è presente un’etichetta adesiva che indica la data dell’ultima revisione moto. Non hai il libretto di circolazione a portata di mano? Nessun problema, puoi tranquillamente verificare la revisione moto online. Ti basta accedere al sito del Portale dell’Automobilista e cliccare nella home su “Servizi Online” in alto a sinistra.

Clicca sulla voce “Verifica ultima revisione” in fondo a tutto e ti si aprirà una pagina che ti indica quando hai fatto la revisione alla tua due ruote per l’ultima volta. Per completare l’operazione devi inserire il tipo di veicolo, la targa ed infine il captcha che ti comparirà. In pochi minuti otterrai la risposta.

Durante il periodo del Covid-19, a causa delle restrizioni, il Governo aveva inserito una proroga per la revisione moto. Oggi siamo usciti dall’emergenza e quindi non c’è alcuna tolleranza in caso di revisione moto scaduta. Se avete la revisione della moto scaduta, potreste ricevere una multa molto salata. L’importo può variare da 169 euro a 680 euro. Il mezzo è quindi inibito a circolare fino alla nuova revisione, che naturalmente dovrà dare esito positivo.

La verifica della revisione moto consiste innanzitutto in un controllo amministrativo. Il revisore si accerta che il numero di telaio indicato sul mezzo corrisponda effettivamente al documento.

In seguito si passa al vero controllo della moto, con il monitoraggio dello stato del manubrio, del telaio, degli indicatori di direzione, della marmitta, degli pneumatici, delle luci e del clacson.

In seguito si passa alla misurazione delle emissioni di monossido di carbonio, tramite una sonda che viene inserita nello scarico della moto. Prevista anche una prova della frenata, durante la quale la moto viene posizionata su un banco da rulli per verificare la forza applicata alla leva anteriore ed al pedale posteriore.

Se tutti i valori rientrano nella norma, il revisore rilascia un’etichetta con la dicitura “regolare” da apporre sul libretto di circolazione con l’indicazione della data.

Se si riscontrano piccoli difetti allora viene apposta la dicitura “ripetere”. Il mezzo in questo caso può circolare per 30 giorni fino ad essere sottoposto ad una nuova revisione, ma nel frattempo bisogna risolvere le criticità riscontrate. Se vengono riscontrate gravi anomalie, il revisione annota la dicitura “sospeso” ed il mezzo può circolare solo fino all’officina, dove effettuare le riparazioni necessarie. Scopri anche il nostro servizio di revisione autocarri.