Vai al contenuto

Certificato di proprietà auto: non lo smarrire! Scopri cos’è

Indice: Certificato di proprietà auto: non lo smarrire! Scopri cos’è

Contattaci Subito!

Soluzioni per i tuoi veicoli

Info e Servizi utili

Revisione moto

Revisione moto Burocrazia semplificata Ottieni la tua revisione Costi competitivi Revisione Moto: scopri tutto quello che c’è da sapere [toc] Per poter circolare regolarmente con

Leggi Tutto »

Officine Autorizzate in Italia

Certificato di proprietà auto

Il certificato di proprietà dell’auto, noto anche come CDP auto, è un documento dove sono indicati tutti i dati principali giuridico-amministrativi del mezzo.

A differenza della patente e del libretto di circolazione, il certificato di proprietà del veicolo non è necessario per circolare ma è comunque fondamentale per effettuare operazioni agli sportelli del PRA, come ad esempio un passaggio di proprietà.

Nei seguenti paragrafi analizziamo meglio cos’è il certificato di proprietà, a cosa serve e come muoversi nel caso in cui venisse perso o rubato il modello cartaceo.

Cos’è il certificato di proprietà auto?

Il certificato di proprietà del veicolo viene rilasciato dall’ACI e dal PRA e riporta il nominativo del proprietario del mezzo e i dati sulla vettura e ne certifica lo stato giuridico. Ad esempio indica se ci sono stati fermi amministrativi o inadempienze fiscali.

foglio complementare auto
foglio complementare auto

Precedentemente questo documento era il vecchio foglio complementare in formato cartaceo, andato ormai in pensione per dare spazio ai certificati di proprietà disponibili dal 2015 esclusivamente in formato digitale.

In questo modo si elimina il rischio che il formato cartaceo venisse perso, rubato o falsificato. Se acquisti un’auto nuova o usata, e successivamente la registri presso l’ACI o il PRA (pubblico registro automobilistico), otterrai una ricevuta contenente un codice di accesso con 22 caratteri, chiamato ID CDPD, e un codice QR.

Tramite questi dati otterrai il certificato di proprietà dell’auto nuova o usata e per accedervi hai a disposizione 3 opzioni:

  • utilizzando il codice QR ricevuto sulla ricevuta tramite la lettura via smartphone;
  • digitando direttamente il codice di accesso sul sito consultacdpd dell’ACI;
  • scaricando l’app ACI Space disponibile sia per Android che per Apple.

Certificato di proprietà automobile: quali dati e informazioni contiene?

L’attestato di proprietà dell’auto, quello in formato cartaceo, è un documento in formato A4 suddiviso in tre sezioni.

La sezione A contiene le seguenti informazioni:

  • classe d’uso;
  • tipologia di auto;
  • data di immatricolazione;
  • potenza e alimentazione.

La sezione B comprende i dati dell’intestatario:

  • nome e cognome;
  • codice fiscale;
  • data e luogo di nascita;
  • indirizzo di residenza.

Infine nella sezione C sono compresi:

  • eventuali fermi amministrativi, ipoteche o altri gravami fiscali.

Cos’è il CDP auto digitale

Come già anticipato per evitare problemi di furti, di smarrimento o di falsificazione dall’ottobre 2015 il foglio di proprietà auto cartaceo è andato in pensione per fare spazio all’attestato di proprietà digitale.

Se hai acquistato un’auto usata e vuoi verificare se è stato rilasciato il certificato di proprietà digitale, puoi farlo accedendo al servizio gratuito “Verifica tipo CDP” messo a disposizione dell’ACI e inserendo la targa, la tipologia di veicolo e il codice fiscale del proprietario.

Non c’è bisogno di stampare il certificato di proprietà dell’auto digitale e, qualora ne dovessi avere bisogno in caso di controllo, lo puoi comodamente reperire dal sito dell’ACI.

Benché il sistema digitale tiene comunque traccia di eventuali modifiche dello stato giuridico dell’auto, come ad esempio un fermo amministrativo, puoi comunque eseguire una visura del certificato di proprietà CDP tramite due modi:

  • andando presso uno sportello ACI – PRA per una cifra di 6 euro;
  • utilizzando il servizio online “Visuranet” messo a disposizione dall’ACI al costo di 8,81 euro.

Certificato di proprietà auto smarrite? Ecco cosa fare

Cosa fare in caso si smarrimento? Se hai acquistato una vettura prima dell’ottobre del 2015, allora sei ancora in possesso del vecchio certificato di proprietà dell’auto e cioè quello in formato cartaceo. Cosa fare se il documento è stato perso o smarrito?

Per prima cosa devi sporgere denuncia presso una stazione di polizia o di carabinieri. Quest’operazione però non risulta necessaria se il certificato risulta semplicemente deteriorato.

duplicato del certificato di proprietà
duplicato del certificato di proprietà

Devi poi recarti con il verbale di denuncia presso uno sportello territoriale dell’ACI, con il quale puoi richiedere un duplicato del certificato di proprietà. Oltre all’intestatario del veicolo possono fare domanda anche gli eredi o gli acquirenti, purché siano in possesso della modifica a loro favore della registrazione di proprietà.

Per poter ottenere il duplicato e portare correttamente a termine l’operazione assicurati di avere con te i seguenti documenti:

  • il vecchio certificato di proprietà;
  • una copia della carta d’identità;
  • il modello NP3C, che bisogna presentare in duplice copia originale, compilato e firmato dal proprietario del mezzo. Puoi reperirlo presso le sedi della Motorizzazione Civile oppure un ufficio dell’ACI.

Se la richiesta di duplicato viene avanzata da una terza persona, oltre ai documenti indicati è necessaria una delega che deve contenere:

  • i dati del proprietario del mezzo e del delegato;
  • la targa del veicolo;
  • le formalità che si desiderano richiedere.

Tieni presente che il modello NP3C deve essere compilato dal proprietario del mezzo anche se la domanda viene fatta da una terza persona.

La richiesta del duplicato ha un costo di 13,50 euro. In caso di deterioramento del certificato di proprietà bisogna aggiungere un’imposta di bollo di 48 euro.

Per qualsiasi altra informazione sull’atto di proprietà dell’auto, sulla revisione o su altre pratiche come il passaggio di proprietà puoi tranquillamente rivolgerti a noi inviandoci la tua richiesta.

eMail